Cellebrite: quali saranno le novità del mercato nel 2017?

Il 14 novembre si è tenuta a Tel Aviv nel Crowne Plaza la Cellebrite’s Distributors Conference, nella quale la Cellebrite ha incontrato i suoi partner più rappresentativi.

 

Questo evento è stato organizzato dall’azienda israeliana, leader mondiale di tecnologie delle investigazioni digitali, per confrontarsi con i suoi migliori partner di canale e per condividere con loro la visione del mercato del Mobile Forensics oltre che presentare in anteprima quelle che saranno le novità del mercato nell’anno 2017. All’incontro erano presenti partner provenienti da 46 paesi e Datamatic Sistemi & Servizi è stata invitata per rappresentare l’Italia proprio grazie ai risultati raggiunti negli ultimi anni.

 

Alon Klomek, EVP International Sales della Cellebrite, ha aperto la conferenza ringraziando i partecipanti sia per l’impegno che per i risultati raggiunti e ha sottolineato la mission dell’azienda israeliana:

La Cellebrite non è un’azienda finalizzata al solo profitto ma il suo intento è quello di sviluppare le migliori tecnologie per assicurare i criminali ed i terroristi alla legge.

 

A tal proposito Alon Klomek ha ricordato come le prime 48 ore sono importantissime per la risoluzione di un caso criminosoe che trascorso questo lasso di tempo le possibilità di risolverlo si riducono drasticamente al 50%; pertanto è importante che le tecnologie siano sviluppate affinché risultino semplici e fruibili da tutti gli operatori.

 

Al momento il gap tra le capacità di nascondere delle informazioni e quelle di trovarle si sta ingrandendo; per questo motivo la Cellebrite ha deciso di creare un centro di competenza dedicato alla soluzione di problematiche complesse. In questo team rientrano i ricercatori e gli investigatori nazionali più esperti con contatti nella community internazionale.

La convention è proseguita con l’intervento di Aron Tirosh che ha presentato i trend di mercato dove la Cellebrite intende investire nel prossimo futuro. Tre sono le aree di interesse:

  • Telefoni e applicazioni criptate
  • Aggregazione e analisi dei Big data
  • Recupero di dati immagazzinati fuori dal telefono

 

Secondo la Cellebrite anche i settori privati come Telco, Banking, Financial Services, Assicurazioni e settore aerospaziale, si struttureranno con dei laboratori per affrontare le nuove sfide.

Si assisterà anche a un arricchimento del Portafolio dei prodotti Cellebrite: in arrivo l’Ufed on Android, un software che si può caricare su un tablet per offrire una rapida acquisizione di dati, disegnato espressamente per azioni sul campo. In arrivo anche l’Ufed Touch 2, un nuovo prodotto più veloce, ergonomico e portatile. Va ricordato che ad oggi il prodotto Ufed è in grado di estrarre dati da 20.854 dispositivi mobili.

 

La Convention è terminata il 15 novembre con la visita alla fabbrica e ai laboratori di sviluppo.

 

Dott.ssa Simona Piovano
Digital Forensics Consultant

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *